4 Suggerimenti utili per impostare una Campagna di Video Storytelling sui Social Media


image

Fin dalla notte dei tempi l’uomo racconta e ascolta storie, ognuno di noi, da quando era bambino, ha memoria delle favole raccontateci dalla mamma prima di andare a dormire o gli anedotti dei nonni che ci hanno insegnato qualcosa di essenziale sulla vita.

Il piacere, costitutivamente umano, di godere nell’ascolto di narrazioni e racconti, con il suo carico di suggestioni empatiche, poteva non essere recepito da Brand e Aziende? certamente no 

Le aziende debbono declinare lo stile tipico del racconto, per narrare, la loro storia, i suoi valori e la propria filosofia, anche attraverso i propri consumatori: ovvero fare Corporate Identity attraverso Lo Storytelling.

Ecco cosa scrive Lisa Monzani nel suo “Lo Storytelling  per la Comunicazione d’Impresa”;

Lo storytelling è in grado di ampliare e rafforzare questo processo di costruzione del mondo di marca: copy strategy, storyboard e claim altro non sono che gli ingredienti della narrazione di un brand

In questo articolo cercherò di analizzare come applicare alcune delle regole dello Storytelling con la realizzazione di Video, Video Storytelling, da condividere sui Social Media, con riferimento, anche, ad esempi pratici di noti Brand.

Suscitare emozioni

Una delle chiavi dello Storytelling è aprire un varco nella sfera emozionale di fan, Follower etc.

Esso si prefigge di emozionare l’audience attraverso racconti che facciano breccia nel cuore dei potenziali clienti convertendoli in fan e Follower e, attraverso un lavoro paziente e costante, in potenziali clienti.

Questa regola vale allo stesso modo per il Video Storytelling;

il Brand deve ideare e realizzare un video, una Campagna video, capace di cogliere le pieghe emotive del marchio e comunicare il suo animo, la sua essenza per poi essere diffusi e condivisi sui Social Media.

A questa prima regola per la realizzazione di una campagna di VideoStorytelling citiamo il video youtube di Unieuro lanciato a metà ottobre.

>

e riportiamo il Tweet che fa da introduzione al Video, capace di creare quello stimolo al click, in linea con lo Storytelling emozionale.

Unieuro su Twitter   La tecnologia è emozione  è condivisione  è stupore. La tecnologia è dove  NoiCiSiamo  sempre. https   t.co MJ5BPO0O7f

Lo spot di Unieuro, tweet a introdurre compreso, è un esempio da seguire di VideoStorytelling perché presenta i seguenti ingredienti essenziali;

  • Raccontare la quotidianità: immagini che raccontano l’esperienza della tecnologia, dei prodotti Unieuro, vissuta nei momenti quotidiani e legati alle relazioni affettive a noi più prossime;
  • Un uso sapiente delle parolela linea della voce narrante utilizza parole che stimolano la sfera emotiva e affettiva la quale crea prossimità tra Brand e potenziale cliente: “Noi siamo qui nell’emozione che provi quando vivi la tecnologia
  • Raccontare la nascita della nuova Catena: Raccontare come è nata la nuova catena Unieuro, attraverso un “linguaggio narrativo” caldo che mostri il lato umano del Brand e, di riflesso, dei prodotti.

Coinvolgere spontaneamente l’Audience 

Una volta aperta la famosa porticina nel cuore del tuo target, un altro tassello importante nello Storytelling, da applicare nella realizzazione della tua Campagna di Video Storytelling, è raccontare un’esperienza “mitica“.

Uso il virgolettato perché l’esperienza da raccontare può essere o una rievocazione delle motivazioni che hanno spinto il fondatore dell’azienda ha creare quel prodotto: la risoluzione di un problema per esempio.

In alternativa, questo è il caso che vi mostreremo nell’esempio, realizzare una serie di Video che parlino del Brand, dei suoi valori, suggestioni, in modo indiretto ovvero dove la micronarrazione evochi sullo sfondo i principi e la filosofia del Brand e dei suoi prodotti è quello che rappresentano per chi ne entra in possesso.

In questo ultimo caso, per rendere l’idea di quanto affermato, cito il video, scovato poco tempo fa su Facebook, di Nissan, la nota casa automobilistica giapponese.

Link al Video Facebook di Nissan: http://on.fb.me/1wS80Ai

Questo Video si inserisce all’interno di una Campagna di Marketing dal titolo #NissanTheQuest pubblicati sul Canale Youtube e condivisi. come detto precedentemente, su Facebook.

L’obiettivo della campagna Video della Nissan è trasmettere l’unicità del marchio attraverso  esperienze, estreme, “mitiche” che evochino l’universo Nissan in modo indiretto.

In questa Campagna video non compaiono i prodotti della Casa giapponese, il punto di forza è mettere in relazione, a livello emotivo, il coraggio e l’impatto di questi imprese estreme con il coraggio e la spinta innovativa di superare, ogni volta, i propri limiti che anima Nissan nel progettare le proprie automobili: un modo alternativo di fare Storytelling e nello specifico Video Storytelling.

Come nell’esempio precedente, dato che stiamo parlando di videostorytelling da veicolare attraverso i Social Media, riportiamo lo status del post che accompagna il Video.

Il Copy rende, in modo potente, quello che abbiamo esposto ed è, come nell’esempio precedente, un impulso potente a cliccare sul Video medesimo e condividerlo sul proprio profilo.

Immagine

Questa campagna Video, condivisa su Facebook, sono un case history esemplare di Videostorytelling perché

  • Evoca il Brand: Narra i valori e la forza del Brand attraverso un video emozionante e coinvolgente che, senza mostrare le automobili Nissan, trasmette una potente affinità nel coraggio e nel desiderio di mettersi in gioco e l’essenza di Nissan.

Raccontare esperienze reali

Un altro tassello consigliato per realizzare una campagna di VideoStorytelling coinvolgente è raccontare le esperienze autentiche di uomini e donne che vivono direttamente, e lo mostrano, i prodotti del marchio.

Le persone diventano l’eco spontaneo, un testimonial autentico, per il Brand e i suoi prodotti.

Molto suggestivo è, in questo contesto, il Video lanciato da Levi’s, all’interno di una vera e propria campagna di comunicazione, il quale racconta come donne e uomini, professionisti e gente comune vive e interpreta il mondo del notissimo Brand di abbigliamento statunitense.

L’Hastag stesso, attraverso il quale il Brand invita gli appassionati a raccontare e condividere la loro esperienza autentica con il marchio attraverso i Social Network, è indicativo di questa spinta a coinvolgere, in modo autentico e spontaneo, fan e follower: #LiveinLevis.

Questo coinvolgimento è finalizzato a dare vita a un vero e proprio film, VideoStorytelling da paura, del quale questo video è gustosa anteprima e invito a condividere, sulle piattaforme social, il proprio momento Levis.

Anche in questo caso dobbiamo mostrare il taglio social di questa campagna, ed ecco come nell’update di Facebook che introduce il video, cosi come sul sito Web c’è l’invito a condividere sulle piattaforme social, Instagram e Twitter, i momenti targati #LiveinLevis.

Immagine

Racconta un Progetto sociale promosso dal Brand

Un altro elemento prezioso per fare Storytelling è quello di raccontare una causa sociale sostenuta e patrocinata dal Brand

In primis sostenere una causa è un modo per avvicinare il Brand, per aumentare la sua Brand Aweness e il suo prestigio, al suo Target e affermare come un’azienda non è solo fatturato, vendite, ma vicinanza ai problemi della collettività dei quali si può fare carico in prima istanza.

Ecco come Geox racconta, attraverso questo video, l’esperienza di un gruppo di ragazzi Down protagonisti del Progetto Geox For Valemour, iniziato sei mesi fa e concluso ad Ottobre.

Facebook diventa l’eco ideale per diffondere questo video e renderlo virale, infatti il risultato è stato quasi 100 mi piace e 98 condivisioni.

Questi quattro Step rappresentano altrettanti possibili ingredienti, che non esauriscono assolutamente l’argomento, su come provare ad impostare una campagna di Video Storytelling e su come i Social possano essere il canale di diffusione preferenziale.

Cosa ne pensi di questi quattro Step, ve ne viene in mente qualcun altro a integrazione di quelli proposti?

Commentate numerosi questo articolo e, se vi piace, condividetelo sui vostri profili social e con la vostra Community.

Annunci